Ministero Pubblica Istruzione MIUR

I.S.ME.D.A.è accreditata in forma definitiva, presso il Ministero dell’Istruzione per le attività di formazione manageriale del personale della Scuola

Regione Lazio

I.S.ME.D.A.è accreditata presso la Regione Lazio come struttura formativa per la formazione superiore e continua.

Regione Puglia

I.S.ME.D.A.è accreditata presso la Regione Puglia come struttura formativa per la formazione superiore e continua.

Preparazione
CONCORSO A CATTEDRE 2016
(64.000 posti)
per insegnanti di


SCUOLA INFANZIA, 1° e 2° GRADO di ISTRUZIONE, SOSTEGNO
riservato a:


  • chi possiede l’abilitazione all’insegnamento entro la data di scadenza della presentazione del Bando di concorso,
  • i laureati in Scienze della Formazione Primaria del relativo indirizzo per gli insegnanti della Infanzia e della Primaria,
  • tutti i candidati in possesso del diploma magistrale abilitante conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002.

I 3 BANDI MIUR sono usciti in G.U.
il 26 febbraio 2016




Domande di iscrizione sono aperte sul MIUR - “Istanze On Line”
dal 29 febbraio al 30 marzo 2016 (ore 14)



Date di svolgimento delle PROVE SCRITTE E ORALI
saranno pubblicate in G.U. il 12 aprile 2016



Comprende:


Prove scritte e Prova orale

Le prove verificheranno i requisiti culturali e professionali indicati nelle Avvertenze Generali (Allegato A del DM 95/16).

1. PROVA SCRITTA ovvero SCRITTO-GRAFICHE (più eventuali prove laboratoriali per le discipline scientifiche e tecnico-pratiche, che contemplano attività di laboratorio, o prove pratiche per le discipline artistiche).
La durata è di 150 minuti. E’ finalizzata a valutare le conoscenze e competenze didattico – metodologiche delle discipline oggetto di insegnamento. La prova scritta computer based verterà su 8 quesiti, di cui 6 a risposta aperta + 2 in Lingua comunitaria, articolati in 5 domande a risposta chiusa e volti a verificare la comprensione di un testo in francese, inglese, spagnolo, tedesco, a scelta del candidato, a livello B2 secondo l’EQF. Per la PRIMARIA è obbligatorio l’inglese a livello B2.

2. PROVA ORALE consiste in una lezione simulata di 35 minuti su una traccia, estratta dal candidato 24 ore prima, cui fa seguito un colloquio di 10 minuti per dibattere scelte didattiche e metodologiche fatte dal candidato.

SISTEMA DI PREPARAZIONE ISMEDA


con Materiali su Piattaforma ismeda-elearning
e un Coach individuale a casa vostra tramite Skype


ISMEDA, dopo i notevoli successi nella preparazione di Dirigenti Tecnici (53% dei D.T. di tutt’Italia ha vinto il Concorso con noi), Dirigenti Scolastici (250 vincitori D.S. su 450 Iscritti al Concorso D.S. 2011) e Insegnanti di Ruolo (90% dei nostri iscritti Concorso 2012), offre un’ eccellente preparazione personalizzata sulle esigenze di ogni iscritto, per permettere ai candidati di conseguire i requisiti culturali e professionali del profilo atteso.

La preparazione

è on-line su piattaforma, fruibile in autonomia dal proprio computer e tramite 1 ora totale di Skype con 4 Coach a scelta dell’iscritto:
1. 1 Coach di Strategia di Studio e questioni inerenti le Avvertenze Generali, Prof.ssa Angela ZAMPOGNA,
2. e/o 1 Coach di Metodologia di Studio (Logica, Abstract, Mappe Concettuali), Dirigente Elena CRESPINA,
3. e/o 1 Coach Disciplinare,
4. e/o 1 Coach di Lingua.

PROVA SCRITTA

Corso di 150 ore in MODULI di Videolezioni, PowerPoint, per acquisire la padronanza sui contenuti delle AVVERTENZE GENERALI. I moduli sono acquistabili anche singolarmente;
64 domande ISMEDA di esercitazione, con 16 risposte revisionate dai Coach;
1 ora di SKYPE con uno o più Coach a scelta;
Una Dispensa cartacea.

PROVA ORALE

Preparazione completa mediante esercitazioni plurime;
ASSISTENZA dei Coach via Skype nelle 24 ore precedenti l’esame sulla migliore impostazione della lezione e della sua strategia didattica. Poiché l’argomento della lezione oggetto di esame sarà estratto 24 ore prima dal candidato, l’iscritto sarà aiutato in modo completo in quest’arco di tempo per rifinire la propria progettazione ed esposizione e saper rispondere in modo convincente alle domande della Commissione sui motivi delle scelte progettuali, didattiche, tecnologiche.